#7 Letture ai tempi del virus

La Città Delle Cose Dimenticate – The Town Of Forgotten Things

Un libricino di Massimiliano Frezzato, un libro per bambini diremmo. Eppure, come del resto molte cose che sembrano riguardare il mondo dei più piccoli, rappresenta un’utile lettura anche per gli adulti, per gli educatori, nel senso più ampio del termine.

Quando possiamo accedere al simbolo e alla metafora, ai vissuti ne ritorna una capacità generativa che diventa estremamente nutriente e potenzialmente trasformativa per tutti.

Simbolo, infatti, è una parola che deriva dal greco simballo e che rimanda all’azione dell’unire, del mettere insieme. La metafora, che appartiene al contesto culturale in cui viene elaborata, ci permette di trasferire quanto scritto in molte altre esperienze personali, come quella che per esempio, stiamo vivendo tutti in questo preciso istante.

Ognuno colga i propri simboli e le proprie metafore da questa bella storia, ci sono tante possibilità di lettura.

…non so se sto sognando ma faccio del mio meglio. Osservo, imparo e mi prendo cura delle cose

La storia “semplicemente” racconta di un merlo che si prende cura di tutte le cose dimenticate.

Dal link potrete accedere al corto di 17 minuti in un unico disegno. Un film di animazione senza animazione, diretto da Massimiliano Frezzato e Francesco Filippi

Vedetelo, vale la pena. Per la poesia e anche per la musica di Elisa Misolidio

https://vimeo.com/398167137?fbclid=IwAR3BaPI3PaSXWqyV4ihyCgVK3IDWTXuIf3OOIBddypihEivfUBoe_hLPous